Due o tre cose che so di Solalinde

Ho avuto l’opportunità di passare qualche ora con padre Alejandro Solalinde, il “difensore dei migranti”, candidato al prossimo Nobel per la Pace, che da oltre dieci anni in Messico si dà da fare giorno e notte per offrire loro un momento di sosta nel drammatico viaggio dal Centro America verso il Rio Bravo, e soprattutto…

Intolerance

La Danimarca impone un “prelievo” agli esuli. La Tanzania minaccia di respingere gli etiopici in transito per il Sudafrica. La Svezia rimpatrierà 80.000 richiedenti asilo. In Sudafrica, un comizio del re zulu scatena violenze contro i lavoratori dei Paesi vicini. In Italia, dove pur ci si muove per i salvataggi in mare, la depenalizzazione del…

«… e non avremo il diritto di rifiutarglielo»

Trovo una sorta di conferma al recente editoriale di Africa nel bel libro* del “vescovo del Sahara”, di imminente uscita, che sto leggendo in bozza. Mons. Rault, pastore di Ghardaia in Algeria, la diocesi più vasta del mondo, ricorda ancora le parole che, ancora seminarista, udì dalla bocca dell’Abbé Pierre nel 1961: «Ascoltate bene quello…

La foto di Aylan

Contrario ad ogni fondamentalismo, sono antifondamentalista anche in questo campo. Se è  sacrosanta la linea di non pubblicare immagini (fisse e/o in movimento) di violenza efferata, e quelle che ritraggano minori specie se in situazioni di disagio, sono anche convinto che bisogna giudicare caso per caso, e che ci può essere ogni tanto un’eccezione. La…

La collera dei poveri

La torrida estate che ci lasciamo alle spalle sarà ricordata – oltre che per la crisi economica della Grecia – soprattutto per le reazioni scomposte suscitate in Europa dall’ondata migratoria proveniente dall’Africa. La televisione e internet ci hanno mostrato situazioni che faremo fatica a dimenticare: il blocco al Brennero, i bivacchi alla Centrale di Milano,…

Immigranten

L’immigrazione in Italia viene declinata preferibilmente come «problema», se non come «emergenza». E se guardassimo fuori casa, dove non ci sarà il paradiso ma se non altro un approccio meno «cattivo» – e più efficace? Proviamo a capire che cosa succede in Germania, per esempio. Per farci un’idea delle politiche tedesche dell’immigrazione ci facciamo guidare…

Arrivano gli afroeuropei

Anzi sono già tra noi. È sempre più arduo dire “scrittori africani”, o anche “migranti”. Adesso, poi, che non scrivono più solo nelle lingue coloniali, ma anche in quelle marginali d’Europa… Dal Festivaletteratura di Mantova 2009. S’ode all’Ariston «Gli africani siam noi»; al Seminario si risponde: «Africani d’Europa / Africani in Europa»… Anche quest’anno a…

Il dolore del ritorno

La crisi si è fatta sentire anche alla maggiore manifestazione cinematografica italiana dei continenti “del Sud”, il 19° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Costante, però, la partecipazione del pubblico. Sempre più presente la tematica del rimpatrio. Il primo sospetto ti viene aprendo il catalogo. Le pagine sono poco più della metà che…

Un poliziotto nella letteratura migrante

Il titolo ha l’aria minacciosa. E il sottotitolo parrebbe rinforzarla: Fogli di via. Racconti di un Vice Questore. Tanto più che il Vice Questore che è l’autore di questo libro era, all’epoca in cui scriveva questi diciotto racconti, responsabile di un Ufficio Immigrazione. Ma quando noti chi è l’editore – la EMI di Bologna, con…

Se i lontani sono vicini

Le aree di maggior tradizione filo-missionaria in Italia sono le stesse in cui più trasuda l’intolleranza per gli immigrati. In quale modo celebrare l’82ª Giornata Missionaria Mondiale? Inaugurata nel 1926, è la più antica, dopo quella per l’Università Cattolica (1924), delle “giornate” che assediano l’anno liturgico. La Giornata Missionaria Mondiale (Gmm) rimane peraltro, dato il…

Naufraghi tra i banchi

Ricomincia la scuola. E ricomincia con un numero alto più che mai di alunni stranieri. Lingua, adattamento… quali sono le loro chance? E che cos’è più importante, per la scuola e per la società italiana: la loro “cultura” o i loro bisogni? Devono aver superato la soglia dei 500mila (5% del totale), gli “stranieri” nelle…

Agente con licenza di scrivere

Un’operazione d’immagine della Polizia? Noi preferiamo scommettere sulla sincerità di questo inatteso scrittore. Potremmo considerarla la risposta a Io, venditore di elefanti. Nel 1990 un “vu’ cumprà” di nome Pap Khouma narrava le sue peripezie di «una vita per forza fra Dakar, Parigi e Milano». Fu un successo (il libro, curato da Oreste Pivetta, continua…